Benvenuti su FirmaEnergetica.info!

Grafico di esempio

firma1

Esempio di firma energetica base
Click sull'immagine per ingrandire

firma2

Esempio di firma energetica prima e dopo ottimizzazione
Click sull'immagine per ingrandire

firma3

Esempio di firma energetica con impianto di climatizzazione
Click sull'immagine per ingrandire

Cos'è la firma energetica

La firma energetica è uno strumento che permette di rappresentare graficamente un consumo energetico (calore, elettricità, acqua) in funzione di un parametro esterno (solitamente temperatura esterna). Attraverso delle misure settimanali dei consumi si ottiene una “nuvola” di punti intorno ad una curva (o retta) fittizia: questa curva è la firma energetica dell’edificio che rappresenta il reale consumo del sistema edificio - impianto.
RIFIUTARSI DI PRENDERE IN CONSIDERAZIONE I CONSUMI REALI, VUOL DIRE RINUNCIARE AL METODO SCIENTIFICO E SOTTRARSI ALLA VERIFICA DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE

A cosa serve la firma energetica

E' lo strumento base della contabilità energetica che permette di:

  • Stabilire una diagnosi reale dei consumi energetici
  • Analizzare le eventuali derive nel tempo dalla curva di riferimento dovute a vari fattori quali per esempio una settimana particolarmente ventosa o soleggiata, accensione impianti dopo periodo di chiusura edificio, blocco degli impianti, errori degli strumenti di misura, curve di regolazione sregolate ecc.
  • Individuare eventuali disfunzioni o avarie degli impianti
  • Valutare i risultati reali di un'ottimizzazione e gestione degli impianti e/o di
    una riqualificazione energetica

Perché eseguire una firma energetica

La contabilità energetica può essere utilizzata per diversi scopi, tra i quali si possono elencare:

  • Miglioramento delle conoscenze dei propri impianti e dei reali consumi
  • Ottimizzazioni energetiche: si definiscono degli obbiettivi di risparmio energetico p.e. 10% in 2 anni
  • Ottimizzazione dei costi: riduzione dei costi energetici sulla base dei prezzi attuali al momento della valutazione
  • Monitoring di energia: si identifica il fabbisogno di investimenti per impianti o sistemi energetici che non hanno più riserve
  • Management di potenza: si verificano le riserve di potenza degli impianti esistenti
  • Benchmarking: si paragonano stabili simili e si individuano quelli con grande potenziale di ottimizzazione

A chi serve la firma energetica

La firma energetica è uno strumento molto utile sia ad utenti privati che ad ad enti pubblici che vogliono conoscere e migliorare le prestazioni energetiche del proprio sistema edificio/impianto. Serve inoltre ad utenti professionali (Energy manager / società di gestione /utility managment) per realizzare una corretta contabilità energetica degli edifici e definire al meglio gli obbiettivi che si vogliono perseguire.